7 October 2019. A constitutional referendum about the reduction of the size of the Italian Parliament was held in Italy on 20 and 21 September 2020. In sostanza con la consultazione popolare si chiederà di confermare o meno la riforma che taglia i Questo significa un parlamentare eletto ogni 101 mila cittadini (il calcolo è fatto sulla base dei 60,4 milioni di italiani stimati da Eurostat, 2018). I costi della politica: il taglio dei parlamentari comporta un risparmio di 100 milioni all’anno. Secondo la posizione di alcuni parlamentari del PD e LeU, contrari alla riforma dei parlamentari. La Camera ha dato il via libera definitivo alla riforma costituzionale che riduce i deputati da 630 a 400 e i senatori da 315 a 200. Taglio parlamentari pro e contro: perché no. Il governatore lombardo ha scritto una lettera al direttore del Corriere della Sera. Quando ti colleghi per la prima volta usando un Social Login, adoperiamo le tue informazioni di profilo pubbliche fornite dal social network scelto in base alle tue impostazioni sulla privacy. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock. Pro e contro Come detto, gli argomenti fondamentali a favore del sì sono due. I contro. Il 20 settembre si terrà il referendum sulla modifica costituzionale che riduce il numero dei parlamentari. Berlusconi cresce dell’1,3% negli ultimi sondaggi elettorali realizzati da Ipsos. Cosa significa in termini di rappresentanza, cioè di numero di cittadini rappresentati da un singolo eletto? Referendum pro e contro il taglio dei parlamentari: le ragioni degli schieramenti e le domande giuste da porsi. Politica - 10 Gennaio 2020 Referendum contro taglio parlamentari, la raccolta del Partito radicale è un flop: solo 669 firme su 500mila. Fratelli d’Italia risulta ad oggi l’unico partito i cui membri non hanno firmato per la celebrazione del referendum sul Taglio dei Parlamentari. Referendum taglio parlamentari, perché no. I costi della politica: il taglio dei parlamentari comporta un risparmio di 100 milioni all’anno. Dal quorum all’esito: tutto quello che c'è da sapere La riforma costituzionale riduce i deputati da 630 a 400 e i senatori da 315 a 200. Notizie.it è la grande fonte di informazione social. Pro e contro Come detto, gli argomenti fondamentali a favore del sì sono due. C’è poi l’aspetto pratico della produttivà del Parlamento che, se ridotto nei suoi membri, potrebbe subire dei profondi rallentamenti causati proprio dal sovraccarrico dell’attività su ogni singolo parlamentare. Questo significa, dunque, cheil risparmio annuale per lo Stato sarà all’incirca di 110 milioni. - bufale referendarie fresche. Ci riproviamo! Potere al Popolo (in Italian). Una cosa è certa: il referendum confermativo si svolgerà domenica 20, dalle 7 alle 23, e lunedì 21 settembre, dalle 7 alle 15, in contemporanea con le elezioni amministrative (8 i comuni bresciani al voto) . I pro e i contro della proposta nata durante il primo governo Conte, sostenuto da Lega e M5s. ... 600 parlamentari contro i 945 attuali, 400 deputati invece di 630 e 200 senatori invece di 315. E pertanto tra Camera e Senato, quindi, i risparmi sarebbero 81,6 milioni di euro ogni anno. Il referendum sul taglio dei parlamentari rimandato di sei mesi è ora alle porte. Altre strade non sono state battute - come l'abolizione di una camera o la trasformazione del Senato in una "stanza" di rappresentanza regionale con pochi membri. Altre stime, ottenute considerando le spese indicate nei bilanci delle due camere, parlano di 80 milioni l'anno circa. Uno di questi è l'indirizzo email necessario per creare un account su questo sito e usarlo per commentare. Riapertura scuola, studenti in presenza fino al 30 giugno? In quest’ottica una riduzione della classe politica porterebbe ad elevare ancor di più la stessa e di conseguenza a farne una vera elitè lontana dai cittadini. Un parlamentare eletto ogni 101 mila cittadini (il calcolo è fatto sulla base dei 60,4 milioni di italiani stimati da Eurostat, 2018). Il taglio dei parlamentari è legge. Il referendum costituzionale in Italia del 2020 è stato indetto per approvare o respingere la legge di revisione costituzionale dal titolo "Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari". La politica si mette a dieta e questa dovrebbe essere la volta buona. Il taglio di 345 poltrone proposto nel disegno di legge costituzionale A.S. 214-515-805-B va a contrastare l’immagine avvilente e anacronistica di un Parlamento che ignora le nuove esigenze dei cittadini e che mantiene i propri interessi in una sorta di auto-conservazione che sa di immobilismo. La politica si mette a dieta e questa dovrebbe essere la volta buona. Il risparmio sarebbe, in verità, di 81,6 milioni di euro. Si tratta di un referendum confermativo, regolato dall’articolo 138 della Costituzione: per passare non deve raggiungere nessun quorum, quindi l'astensione e la scheda bianca non pesano. TRENTO. I pro e i contro della proposta nata durante il primo governo Conte, sostenuto da Lega e M5s. Informarsi sempre che crediate al voto è fondamentale, ho linkato un sito che può spiegare qualcosa in più per chi mastica meno il linguaggio politico ... 600 parlamentari contro i 945 ... Il risiko delle posizioni pro-contro il taglio … A pochi giorni dall'apertura dei seggi per il referendum sul taglio dei parlamentari impazza il dibattito e si moltiplicano le opinioni di politologi e giuristi. E pertanto tra Camera e Senato, quindi, i risparmi sarebbero 81,6 milioni di euro ogni anno. Il taglio dei parlamentari è una riforma simbolo del Movimento 5 Stelle, che – a differenza di altri partiti – è nettamente schierato a favore al referendum costituzionale di settembre 2020: tra le ragioni del sì la riduzione dei costi della macchina politica e del Parlamento, la maggiore efficienza delle due Camere e un allineamento dei … In Italia tiene banco la discussione sul referendum per il taglio dei parlamentari. Most of Italy's political parties have come out in favour of a yes vote. Facebook Twitter Pinterest Il 20 e il 21 settembre 2020 si voterà per un referendum costituzionale sulla riduzione di un terzo del numero dei parlamentari di Camera e Senato. Il taglio dei parlamentari, diventato legge nell'ottobre del 2019, viene sottoposto al voto polare. Zampa: “Siamo pronti a partire con le vaccinazioni il 27 dicembre”, Recovery Fund, Conte all’incontro col Pd: “In Cdm entro il 31”, Decreto Natale, tutte le faq previste durante il periodo natalizio, Salvini: “Meglio Governo con Gesù bambino che Conte”, “Pescatori di Mazara liberati da Putin”, la rivelazione dell’armatore, Crisi Governo, Franceschini: “Se cade si va a votare, no Draghi”, Zampa: “Covid mutato? Secondo la posizione di alcuni parlamentari del PD e LeU, contrari alla riforma dei parlamentari. I pro e i contro dell'ipotetico taglio dei parlamentari su cui gli italiani si esprimeranno in occasione del referendum del 20 e 21 settembre. Obiettivo è scardinare democrazia ... Ci sono, ancora, le parole di Salvini contro i magistrati («io sono stato eletto, loro no»). ^ "Il taglio ai parlamentari è un taglio a democrazia e rappresentanza: le nostre contro-proposte!". Di contro c’è senza dubbio la minore rappresentanza da intendersi come il numero di cittadini rappresentati da un singolo eletto che con il taglio passerebbe dall’attuale 1/64 mila a 1/101 mila. E saremo l'unico Paese europeo in questa condizione. Trattandosi di una possibile modifica alla Costituzione, una legge come questa ha avuto un iter "rafforzato" e ha dovuto superare, appunto, due passaggi al Senato e due alla Camera. I partiti contrari alla riforma motiva le sue ragioni con una battaglia contro il populismo e il garantismo e a difesa della democrazia e della rappresentanza, spiegando che con il taglio dei parlamentari questa viene messa duramente a rischio: Il 20 e 21 settembre gli italiani saranno chiamati a dire la loro sul taglio dei parlamentari con un referendum confermativo su cui i cittadini si dividono. Nelle regioni più piccole potrebbero essere avvantaggiati i partiti più grandi e più in difficoltà a farsi eleggere quelli più piccoli. C'è poi il tema della rappresentanza dei singoli territori: per il doppio effetto della conformazione dei collegi elettorali, del taglio delle poltrone e del mix di maggioritario e proporzionale previsto dalla legge elettorale, alcune aree potrebbero sentirsi penalizzate più di altre. Si tratta di una battaglia storica del Movimento 5 Stelle che mette il governo in agitazione ma che in fondo non sembra emozionare l’opinione pubblica, comunque divisa sul voto. Il referendum si terrà il 20 e 21 settembre. Taglio parlamentari, Jasmine Cristallo: "Salvini e... 10/09/2020. Per il … Il sì ha vinto al referendum costituzionale del 20 e 21 settembre 2020 sul taglio del numero dei parlamentari. Those opposed decried what they called the “early sexualization” of children. Referendum per il taglio dei parlamentari: come e quando si vota È uscita indenne da questo quadruplo esame e ora richiede un referendum confermativo, una chiamata alle urne per lasciare l'ultima parola ai cittadini con un voto secco: sì o no. Il referendum costituzionale per il taglio del numero dei parlamentari è ormai alle porte anche se, a differenza di quello del 2016 che ebbe una forte valenza politica, quello che porterà gli italiani alle urne il prossimo 29 marzo pare non suscitare grande interesse. Ma siamo sempre nel campo degli "0,0 virgola". Avremo ancora, nonostante il famigerato taglio, due camere con le stesse funzioni. Referendum taglio parlamentari: la posizione di Giorgetti “Un semplice taglio dei parlamentari in assenza di altre riforme è improponibile.Il sistema maggioritario, visto che si parla tanto di Europa, ha sempre funzionato benissimo”, sarebbero queste le motivazioni che avrebbero portato Giancarlo Giorgetti a scegliere di votare No in cabina elettorale. Ancora una volta le posizioni assunte dalle Votare No, al referendum, non è volontà di conservazione, ma una manifestazione di ottimismo. La riduzione del numero di parlamentari porterà, secondo il Movimento 5 Stelle, ad un risparmio in stipendi di circa 300 mila euro al giorno. In Italia tiene banco la discussione sul referendum per il taglio dei parlamentari. In pratica, se i "sì" superano i "no", il taglio dei parlamentari verrà confermato. Sulla scheda elettorale verrà proposto il seguente quesito: «Approvate il testo della legge costituzionale concernente “Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari”, approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 240 del 12 ottobre 2019?”. La sforbiciata alle poltrone è molto discussa, tra chi ritiene rappresenti un significativo taglio di spesa e chi, invece, la considera solo un'operazione di facciata, per di più dannosa rispetto ai meccanismi legislativi del nostro Paese. Tutto quello che devi sapere sul referendum per il taglio dei parlamentari. Il referendum si terrà il 21 e 22 settembre. I contro. Anzittutto c’è il concetto della rappresentatività dei cittadini di cui si è già parlato in precedenza. Ecco di cosa si tratta e i pro e i contro della riforma. I pro e i contro dell'ipotetico taglio dei parlamentari su cui gli italiani si esprimeranno in occasione del referendum del 20 e 21 settembre. Referendum sul taglio dei parlamentari: un quesito, tre risposte. Il 20 e 21 settembre gli italiani saranno chiamati a dire la loro sul taglio dei parlamentari con un referendum confermativo su cui i cittadini si dividono. Il ministro Luigi Di Maio ha più volte sostenuto che il taglio garantirà un risparmio di circa 500 milioni di euro a legislatura, dunque 100 milioni l'anno circa. La più significativa critica alla riforma riguarda il tema del bicameralismo perfetto. Il tasto sui cui spesso i partiti spingono affinchè i cittadini scelgano per la riduzione dei parlamentari è senza dubbio quello dei costi della politica. Molti non si districano nelle argomentazioni pro o contro il taglio dei parlamentari, ma che hanno difficoltà nel lavoro, per esempio, lo capiscono benissimo, che il loro reddito è calato, che le periferie dove vivono fanno schifo, che la scuola dei figli fa acqua, che i servizi non sono garantiti ecco, tutto questo lo vedono, e chiaramente, e giustamente, puntano il dito su chi comanda. I l 20 e 21 settembre il referendum costituzionale per tagliare il numero di parlamentari. il taglio dei parlamentari è un danno per la democrazia, un sopruso … Tutto quello che devi sapere sul referendum per il taglio dei parlamentari. Il taglio dei parlamentari, dai 915 attuali tra Camera e Senato a 600, è una riforma fortemente voluta dal Movimento 5 Stelle sostenuto dal Partito Democratico. Chi difende il taglio delle poltrone punta tutto sul risparmio di stipendi e spese legate ai parlamentari tagliati. ^ "Sono pochi i partiti e i movimenti che si sono già "messi al lavoro" in vista della tornata referendaria del … Il referendum si terrà il 21 e 22 settembre. Unomattina si occupa oggi del referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari. Fattore che senza dubbio esiste, ma che si lega a considerazioni di giustizia distributiva della ricchezza o, alle volte, di punizione nei confronti di chi ci governa. Il sottosegretario Zampa ha assicurato che l’Italia è pronta per dare il via alla campagna di vaccinazioni il 27 dicembre. Si sarebbe tagliato comunque, migliorando intanto il processo di formazione e approvazione delle leggi. “Censurati dai media” Attualità, televisione, cronaca, sport, gossip, politica e tutte le news sulla tua città. Si lavora per riaprire la scuola in presenza il 7 gennaio, ma la ministra dell’istruzione Azzolina vuole garantire fino al 30 giugno. Taglio parlamentari, 5 settimane al referendum. Referendum taglio parlamentari, Giovanni Floris: "Quasi... 10/09/2020. «Approvate il testo della legge costituzionale concernente "Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari", approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - Serie generale - … La Camera ha approvato la riforma con 553 voti a favore, 14 contrari e due astenuti alla quarta lettura del disegno di legge costituzionale che taglia il numero dei parlamentari. Ossia, lo 0,007% della spesa pubblica italiana. È nato su Facebook a mezzogiorno del 21 dicembre: contro il taglio dei parlamentari e per votare No al referendum. A pochi giorni dall'apertura dei seggi per il referendum sul taglio dei parlamentari impazza il dibattito e si moltiplicano le opinioni di politologi e giuristi. Si tratta di una battaglia storica del Movimento 5 Stelle che mette il governo in agitazione ma che in fondo non sembra emozionare l’opinione pubblica, comunque divisa sul voto. Scenderemmo dall'attuale 1/64 mila a 1/101 mila. L’Osservatorio Economico dei Conti Pubblici di Carlo Cottarelli ha rivisto però queste stime a ribasso, considerandole esagerate. Comitato popolare per il No al taglio dei parlamentari: Piero Pirovano iovotono.eu: 3 Reasons for the No 3 motivi per il No: Stefano D'Andrea 3-motivi-per-il-no0.webnode.it: Committee for the NO on changes to the Constitution to reduce the number of parliamentarians Chi vuole tagliare i parlamentari (alla Camera da 630 a 400 e al Senato da 315 a 200, con una riduzione di circa un terzo) è spinto soprattutto dalla volontà di ridurre i … I pro e i contro della proposta nata durante il primo governo Conte, sostenuto da Lega e M5s. Công cụ phân tích & thống kê video YouTube giúp bạn theo dõi và phân tích hiệu quả video YouTube, ước tính giá trị video. Dopo mesi di attesa a causa del lockdown è stata finalmente decisa la data del referendum sul taglio delle poltrone in parlamento: si andrà alle urne il 20 e il 21 settembre 2020, in una sorta di election day che accorpa amministrative e regionali. Pro: le ragioni del sì al referendum sul taglio dei parlamentari. Optare per il taglio dei parlamentari potrebbe invece voler dire effettuare una grande opera di semplificazione dell’attività parlamentare, una possibile migliore selezione della classe politica e un avvicinamento della stessa ai cittadini. Referendum taglio parlamentari: le argomentazioni a confronto. E' stato presentato questa mattina alla Camera il comitato promotore referendum contro la riduzione dei parlamentari. Quali sono dunque i pro e i contro della fazione del sì, e quali quelli del no? «Referendum propositivo e taglio parlamentari? Initially scheduled to be held on 29 March, the referendum was postponed following the spread of the coronavirus pandemic in Italy, and the consequent lockdown. Davvero "in meno è meglio"? Referendum taglio parlamentari: le argomentazioni a confronto. il taglio dei parlamentari è un danno per la democrazia, un sopruso verso gli elettori che perderebbero potere di rappresentanza. Se invece la maggioranza dei cittadini votanti dovessero esprimere un voto contrario alla riforma, la legge approvata dal parlamento non sarà valida e si rimarrà a 630 deputati e 315 senatori. Sul tema delle semplificazioni, i sostenitori del no ritengono che queste possano essere messe in atto senza dover per forza tagliare il numero dei rappresentanti politici, ma semplicemente agendo con riforme più puntuali sulla legge elettorale e sui regolamenti parlamentari. L'Osservatorio sui conti pubblici italiani diretto dall'ex commissario alla spending review Carlo Cottarelli, ha fatto i conti: considerando gli stipendi in meno da pagare al netto e non al lordo (imposte e contributi sono pagati dai parlamentari allo Stato stesso, quindi "tornano indietro"), il risparmio annuo diventa di 37 milioni per la Camera e 20 milioni per il Senato, complessivamente 57 milioni all’anno e 285 milioni a legislatura. The referendum was initially scheduled to be held on 29 March but had to be postponed because of the COVID-19 pandemic. In Italia tiene banco la discussione sul referendum per il taglio dei parlamentari. Vediamo, nel dettaglio, di cosa si tratta e i pro e i contro della riforma. In Italia tiene banco la discussione sul referendum per il taglio dei parlamentari. Comitato popolare per il No al taglio dei parlamentari: Piero Pirovano iovotono.eu: 3 Reasons for the No 3 motivi per il No: Stefano D'Andrea 3-motivi-per-il-no0.webnode.it: Committee for the NO on changes to the Constitution to reduce the number of parliamentarians I pro e i contro della proposta nata durante il primo governo Conte, sostenuto da Lega e M5s. Scopri di più su Bufale, il sito contro la disinformazione, le bufale e l’allarmismo che dilaga in rete. Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Chi vota sì è a favore del taglio dei parlamentari, chi vota no è contrario al taglio. La riforma è stata fortemente voluta dal Movimento 5 Stelle. A constitutional referendum about the reduction of the size of the Italian Parliament was held in Italy on 20 and 21 September 2020. Referendum taglio parlamentari, l'annuncio di Giovanni... 10/09/2020. Retrieved 6 April 2020. Referendum taglio dei parlamentari pro e contro Altro Il prossimo 20 e 21 settembre gli italiani saranno chiamati alle urne per confermare o meno la riforma del taglio dei parlamentari , che prevede 230 deputati e 115 senatori in meno tra i banchi della prossima legislatura. Chi vota sì e no al referendum 2020 sui parlamentari: tra Salvini, Meloni, PD e sondaggi fermi Bufale.net Ci sono moltissimi meme e post social che alimentano grande disinformazione a proposito del referendum 2020 sul taglio dei parlamentari , soprattutto a proposito delle propensioni di voto di Salvini, Meloni e PD . La Camera ha dato il via libera definitivo alla riforma costituzionale che riduce i deputati da 630 a 400 e i senatori da 315 a 200. Principale incognita della giornata di domani è la posizione di alcuni parlamentari del PD e LeU, storicamente costituzionalisti e in quanto tale contrari alla riforma dei parlamentari. Ecco di cosa si tratta e i pro e i contro della riforma Il taglio dei parlamentari, dai 915 attuali tra Camera e Senato a 600, è una riforma fortemente voluta dal … Taglio dei parlamentari: i pro e i contro Leggi altro » Taglio parlamentari, la batutta di Pino Corrias: "Le... 10/09/2020. Unomattina si occupa oggi del referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari. Il taglio dei parlamentari, diventato legge nell’ottobre del 2019, viene sottoposto al voto polare. “The referendum process which acts as guardrails for the people to halt their government from enacting laws that are harmful, overzealous, and out … Referendum taglio dei parlamentari pro e contro. Initially scheduled to be held on 29 March, the referendum was postponed following the spread of the coronavirus pandemic in Italy, and the consequent lockdown. Fratelli d’Italia unici contro il referendum confirmativo. Se la legge non venisse approvata dal voto popolare, alle prossime elezioni dovremmo eleggere non 600 deputati e 315 senatori, ma solo 400 deputati e 200 senatori - con non più di 5 nominati a vita. Nel Referendum sul taglio dei parlamentari sono inserite in maniera occulta i vaccini e il TSO obbligatori (sic!) Il taglio dei parlamentari è legge. Referendum taglio dei parlamentari pro e contro. I partiti di maggioranza lo sanno bene, e nell'iter delle riforme da discutere nei prossimi mesi e collegate al taglio ci sono proprio questi correttivi: voto ai 18enni anche per il Senato, modifiche alla platea che elegge il Presidente della Repubblica, nuova legge elettorale e ridisegno dei collegi. Le ragioni del si e del no. No al panico e a nuove restrizioni”, Rosato (Italia Viva): “Conte ha sprecato la fiducia”, L’ultimo Decreto dell’anno: la stretta finale a una vite spanata, Napoli, ordinanza De Magistris: strade chiuse in caso di assembramenti, Decreto Natale: le slide che riassumono le attività consentite e vietate, Decreto Sicurezza, Quali sono le nuove misure, Decreto in Gazzetta Ufficiale: ma la data di entrata in vigore è sbagliata, Inchiesta nomine: Virginia Raggi è stata assolta dall’accusa di falso, Ultimo sondaggio politico, cala gradimento per il governo ma ripresa per Conte, Salvini contro restrizioni di Natale: “Mi autodenuncio, uscirò lo stesso”, Via Paolo da Cannobio, 9, 20122 Milano MI. Anche chi opterà per il no ha, senza dubbio, delle tematiche da portare a sostegno della propria tesi. Il 29 marzo gli italiani andranno alle urne, pesa il rischio astensione. Il taglio dei parlamentari, diventato legge nell'ottobre del 2019, viene sottoposto al voto polare. Ci collocheremmo comunque ancora meglio (o peggio, dipende dal punto di vista) di Germania, Francia, Olanda e Regno Unito, quasi tutti Paesi con rapporto di rappresentanza intorno a 1/115 mila. Si vota Sì o No e … Come sono cambiati i Cinquestelle dal Vaffa Day a oggi, Ecco di cosa si tratta e i pro e i contro della riforma, © 2020 Mondadori Media S.p.A. - riproduzione riservata - P.IVA 08009080964, Come cambiano le Camere dopo il sì al referendum, Riforma del Senato: cosa cambia per noi cittadini, Referendum costituzionale: 10 domande per capire, Il Senato cambia: come funziona dopo la riforma, Quota 100: quando e come andremo in pensione, Referendum costituzionale: cos'è, a cosa serve. I pro e i contro dell'ipotetico taglio dei parlamentari su cui gli italiani si esprimeranno in occasione del referendum del 20 e 21 settembre. Sarà effettivo con il primo scioglimento delle Camere e le nuove elezioni. Referendum taglio dei parlamentari pro e contro Altro Il prossimo 20 e 21 settembre gli italiani saranno chiamati alle urne per confermare o meno la riforma del taglio dei parlamentari , che prevede 230 deputati e 115 senatori in meno tra i banchi della prossima legislatura. Italian kansanäänestys 2020; it. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a staff@notizie.it : provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi. Il referendum si terrà il 21 e 22 settembre. Copyright © 2020 | Notizie.it - Edito in Italia da, Tutti i contenuti sono prodotti da creators indipendenti tramite la piattaforma, Chiede elemosina davanti al supermercato: proprietario lo assume, La storia di Gianfranco e Mirka: uniti fino alla morte, Figli uccisi dal padre, la madre: “Voleva punire me”, Fiesco: nessun morto Covid grazie ai voti e alle offerte alla Madonna, Milano, ginecologo ucciso: si ipotizza una vendetta, Referendum taglio dei parlamentari: i pro e i contro, il numero di cittadini rappresentati da un singolo eletto, Sondaggi elettorali: scende ancora la Lega, ma cresce Berlusconi, Covid, lettera di Fontana: “Come ripartire dopo la crisi”. Pro Referendum 2020, i favorevoli al taglio dei parlamentari.